La nostra storia / Our history

UNA BATTAGLIA DI BUON SENSO, UN VIAGGIO ALLA RICERCA DI LEGALITA'
La Cooperativa nasce con l’intento di legalizzare un’attività resasi possibile nel 1993, quando alcuni giovani disoccupati di Baia decidono, con un’azione di volontariato, e con il permesso del Comune di Bacoli, di bonificare un tratto del nostro litorale che era in uno stato di degrado insopportabile, la spiaggia posta ai piedi del Castello di Baia nel Comune di Bacoli. Su questa spiaggia per lungo tempo si svolgeva attività balneare, in particolare negli anni '60 e '70 ospitava le colonie estive, ma dal 1980, a seguito dell’occupazione del Castello fatta degli sfollati del Terremoto, la spiaggia fu abbandonata e lasciata alla mercè del mare e degli avventori estivi, e l’uno e gli altri hanno lasciato in deposito una quantità impressionante di rifiuti imbrigliati nella sabbia e nascosti da erbacce infestanti che dominavano l’arenile fino alla battigia. Sorvolo sul duro lavoro di questi ragazzi, costretti a setacciare a mano con zappe, pali e setacci, in quanto la spiaggia è raggiungibile solo via mare. Una volta ultimati i lavori furono gli avventori a chiedere di essere trasportati sulla spiaggia e di avere la possibilità di noleggiare un ombrellone ed una sdraio. Fu così che si pensò di fondare una cooperativa che potesse gestire i servizi necessari per realizzare, su questo arenile, un’attività turistico-balneare. Tante le difficoltà burocratiche, economiche, legali, ma la nostra determinazione e la forza del buon senso non ci hanno fatto mollare mai e nel marzo del 2006 abbiamo conseguito il titolo concessorio.  Conducendo questa attività  nel tempo, a fronte di ulteriori sacrifici, la Cooperativa ha effettuato i propri investimenti: ha acquistato attrezzature necessarie e le imbarcazioni idonee al trasporto delle persone ed alcuni soci si sono dotati dei titoli professionali per la conduzione di tali imbarcazioni; inoltre laddove c’è il punto di imbarco la Cooperativa ha presso in affitto un suolo per il parcheggio a pagamento dei veicoli. Così, dove regnavano l'abbandono e l'incuria oggi c'è tutela, custodia, manutenzione, attività, reddito, indotto, LAVORO ed impegno nel territorio.

E così, quelli che erano giovani disoccupati, grazie alla loro iniziativa sono oggi uomini e padri di famiglia che hanno valorizzato un pezzo del loro territorio, e che oggi si occupano  in un'attività che è la migliore garanzia di conservazione del territorio stesso.

Le foto illustrano lo stato in cui si trova la spiaggia prima del nostro intervento ...

 A FIGHT WORTH FIGHTING. A JOURNEY TOWARDS LEGALITY

The Cooperative was born in 1993 when we, a group of unemployed youth from Baia, decided on a voluntary basis, and with the consent of the Comune di Bacoli, to reclaim a degraded piece of the coastline namely the beach underneath Baia Castle.

This beach had long been the site of lots of beach activities and in particular, in the 1960s and 1970’s, it hosted summer camps. But in 1980, after the earthquake, and, following the temporary occupation of the castle by people made homeless by the quake, the beach was abandoned; left to the mercy of the sea and summer visitors. Unattended, the whole beach was soon hidden under a startling amount of  garbage and weeds.

And so we started coming by boat everyday, doing the hard work of clearing the beach by hand, using hoes and shovels and rakes. As the work finished, local people started asking us to be taken out to the beach and if it was possible to rent umbrellas and beach chairs. 

So we decided to found a cooperative that could handle the services needed to develop a seaside business. Even with the all the difficulties- bureaucratic, economic and legal- we were determined and there was no giving up. We did everything that was necessary to be legal and finally, in March 2006, we were granted the title to the concession by the local authorities.

As the business has grown, the Cooperative has been able to invest money in all the improvements, licenses and equipment necessary for success. So, today, in place of the abandonment and neglect of such a beautiful place, the Cooperative declares our commitment to the custody and guardianship and the maintenance of the “Spiaggia di Baia”!

We -formerly unemployed and young- have become over the years men and fathers of families. On our own initiative we have improved a piece of our local environment and today we continue our work to guarantee the conservation of that environment.

 

The photos below illustrate the state of the beach before our intervention.